hp

News

30 giugno 2016
Il progetto Lifemys si è concluso.
Leggi tutto

9-10 giugno
Convegno: Una testuggine è per sempre (vedi programma)

7 aprile
sono riprese le attività di cattura delle testuggini alloctone ad Albenga ed è stato catturato il primo esemplare di Trachemys scripta elegans della stagione 2015.

23 marzo
Al Centro Emys di Albenga sono nati due nuovi piccoli di Emys

emys_cucciolo

Tutte le news

30 giugno 2016 Il progetto Lifemys si è concluso.

Il contributo del progetto Lifemys alla Rete Natura 2000.
Il progetto ha raggiunto con successo tutti i suoi principali obiettivi, nell’ambito della Direttiva comunitaria Habitat e in particolare della rete ecologica Natura 2000. Infatti, sono stati migliorati gli habitat terrestri e acquatici della testuggine palustre Emys orbicularis ingauna, endemica della Liguria. Circa 200 giovani Emys, nate in ambiente controllato, sono state liberate in natura dopo approfonditi controlli veterinari. Oltre 100 testuggini alloctone sono state rimosse dai siti di presenza di Emys, riducendo la competizione e la possibile trasmissione di patologie alla specie autoctona. Il Centro Emys è stato potenziato al fine di aumentare il numero di testuggini autoctone nate in cattività. Queste azioni garantiranno il mantenimento a lungo termine della popolazione di Emys orbicularis in Liguria.
Inoltre, circa 480 testuggini alloctone sono state rimosse anche dal bacino del Magra, nel Parco naturale di Montemarcello-Magra-Vara, contribuendo ad aumentare la qualità degli habitat acquatici per molte specie di pesci tutelati dalla Direttiva Habitat ed elencati nell’Allegato II.
Infine, le attività di divulgazione sulla rimozione delle testuggini alloctone ha aumentato la consapevolezza del pubblico sugli impatti delle specie alloctone sugli ecosistemi e ha sicuramente contribuirà all’applicazione del recente regolamento dell’Unione Europea 1143/2014, sulle specie alloctone invasive.

Conservazione della testuggine palustre Emys orbicularis ingauna in alcune zone umide della Liguria

La presenza sul territorio ligure della testuggine palustre Emys orbicularis è attualmente minacciata dall’introduzione di specie aliene, quali le testuggini palustri americane, dalla distruzione dell’habitat e dalle attività antropiche non controllate (transito di veicoli, presenza di cani, scarico di rifiuti, pesca, ecc).

Obiettivo

Conservazione della testuggine palustre Emys orbicularis in due zone umide della Liguria, tramite l’eradicazione delle specie aliene, il miglioramento dell’habitat e il ripopolamento.

Vedi tutti gli obiettivi




Consulta i dati sulle osservazioni ed i monitoraggi del progetto

Le informazioni riguardanti le osservazioni e i monitoraggi condotti durante il progetto LIFE EMYS sono disponibili nella Banca Dati Regionale gestita da Arpal: Osservatorio Ligure della Biodiveristà (Li.Bi.Oss.)

La consultazione della banca dati tramite questo servizio è libera e completa di tutti i dati validati contenuti nell'Osservatorio, con l’esclusione di alcune specie - tra cui Emys orbicularis e di alcune informazioni definite “sensibili” che sono invece consultabili attraverso un accesso autorizzato a seguito di una richiesta motivata.

Le osservazioni riguardanti i 9 taxa di testuggini alloctone (Graptemys khoni, Graptemys pseudogeographica, Mauremys leprosa, Mauremys sinensis, Pseudemys concinna, Trachemys scripta, Trachemys scripta elegans, Trachemys scripta scripta, Trachemys scripta troostii) censite durante il progetto LIFE EMYS sono consultabili dal pubblico senza alcuna limitazione.