Strutture coinvolte

Centro Emys

Il Centro Emys

Il Centro Emys è stato costruito nel 2000 all’interno dell’ex vivaio Forestale “Isolabella”, in località Leca presso Albenga, dalla provincia di Savona. Esso è attualmente gestito dalla Provincia di Savona in collaborazione con Fondazione Acquario di Genova, Corpo Forestale dello Stato, DISTAV e ProNatura Genova. Si tratta di una piccola struttura di poco più di 100 metri quadrati, al cui interno sono presenti quattro vasche: nella più grande sono allevati una quindicina di individui riproduttori di Emys orbicolaris ingauna, mentre nelle altre vengono ospitati gli individui subadulti pronti per la liberazione in natura e giovani nati al Centro.

La riproduzione avviene regolarmente ogni anno e oltre 300 piccole Emys hanno visto la luce al Centro per poi passare i loro primi inverni nelle vasche curatoriali dell’Acquario sotto stretto controllo sanitario.

Dal 2008, un centinaio di individui subadulti nati al Centro sono stati liberati nei siti protetti della Provincia di Savona. Grazie al progetto LIFE EMYS, il Centro è stato ampliato per permettere condizioni ancora migliori agli esemplari allevati prima di essere liberati in natura.

Lavori di ampliamento del centro Emys

L’Acquario di Genova

All’Acquario di Genova, al padiglione della biodiversità, è stato allestito uno stabulario di 14 vasche, dedicato al mantenimento e alla crescita dei piccoli di Emys orbicularis nati presso il Centro Emys di Leca d’Albenga.
Qui i piccoli vengono mantenuti in condizioni controllate, in modo da diminuire la mortalità tipica degli stadi giovanili. Ogni individuo viene inoltre marcato sul carapace e dotato di un microchip che permetterà di riconoscerlo inequivocabilmente.
Dopo circa due anni, le testuggini vengono nuovamente trasferite al Centro Emys, dove trascorreranno un altro anno prima di essere liberate negli ambienti ripristinati.
Dall’inizio del progetto LIFEEMYS, oltre 200 piccole testuggini hanno trascorso i loro primi inverni nelle vasche dell’Acquario di Genova.


 

 

 

Stagno didattico al Giardino Zoologico di Pistoia.

Il Giardino Zoologico di Pistoia

Al giardino zoologico di Pistoia è stato realizzato uno stagno artificiale che ospita gli esemplari di testuggini alloctone catturati nei siti di intervento. Una volta catturate, le testuggini aliene vengo mantenuti alcuni giorni presso gli stabulari temporanei e, successivamente, vengono trasportate a Pistoia ed introdotte nello stagno.  Grazie al progetto Lifeemys, è stato realizzato anche uno stagno didattico corredato di pannelli informativi dedicati al grande pubblico, per spiegare le tematiche affrontate dal progetto.